Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Youtube


Lotta alla tubercolosi e rafforzamento del sistema sanitario
nella regione di Vatovavy Fitovinany
 

RTM interviene nel sud-est del Madagascar, in particolare nella regione Vatovavy-Fitovinany.
In queste zone la popolazione vive ancora in un contesto prevalentemente rurale, in condizioni di vita estremamente precarie aggravate dalla diffusione di malattie endemiche quali la tubercolosi e altre patologie collegate.
Il manifestarsi della malattia è favorito dall’indebolimento, in particolare nei soggetti deboli e denutriti, e provoca conseguenze drammatiche  a livello psicologico, sociale e materiale peggiorando la condizione di vita dei malati, provocando esclusione ed emarginazione dalla proprio comunità di appartenenza.
La situazione dei malati è aggravata dalla difficoltà ad accedere alle strutture sanitarie locali, a reperire i medicinali, dalle scarse informazioni di cui dispongono sulla prevenzione e la cura delle malattie in generale, e della TBC in particolare.


Lotta alla tubercolosi e rafforzamento del sistema sanitario
nella regione di Vatovavy Fitovinany
 

RTM interviene nel sud-est del Madagascar, in particolare nella regione Vatovavy-Fitovinany.
In queste zone la popolazione vive ancora in un contesto prevalentemente rurale, in condizioni di vita estremamente precarie aggravate dalla diffusione di malattie endemiche quali la tubercolosi e altre patologie collegate.
Il manifestarsi della malattia è favorito dall’indebolimento, in particolare nei soggetti deboli e denutriti, e provoca conseguenze drammatiche  a livello psicologico, sociale e materiale peggiorando la condizione di vita dei malati, provocando esclusione ed emarginazione dalla proprio comunità di appartenenza.
La situazione dei malati è aggravata dalla difficoltà ad accedere alle strutture sanitarie locali, a reperire i medicinali, dalle scarse informazioni di cui dispongono sulla prevenzione e la cura delle malattie in generale, e della TBC in particolare.

Il progetto intende ridurre il tasso di incidenza della tubercolosi nella Regione Vatovavy Fitovinany soprattutto tra la popolazione più povera, rafforzando allo stesso tempo il sistema sanitario periferico attraverso la responsabilizzazione dei Comitati di Salute locali, secondo quanto disposto dalla Politica Nazionale di Salute Comunitaria. Il progetto fornisce inoltre un supporto nutrizionale per i malati più vulnerabili.

ATTIVITÁ SVOLTE NEL TRIENNIO 2014-2016

  • Formazione di 16 responsabili dei Centri Sanitari di Base (CSB) sulla preparazione dei vetrini per analisi microscopiche.  Le analisi dell’espettorato dei soggetti affetti da tosse cronica vengono effettuate presso il Centro di Diagnosi e Trattamento tubercolotici.

  • Formazione di 143 agenti comunitari.

  • Rafforzamento dei Comitati di Salute: 19 Comitati di Salute hanno avviato attività generatrici di reddito o hanno ottenuto risorse dal comune d’appartenenza per il loro sostentamento.

  • Promozione del coordinamento tra Comitati di Salute e CSB: 92 riunioni mensili organizzate tra il personale medico e paramedico dei CSB e i membri dei CoSan; 1.987 persone seguite dagli agenti comunitari; 5.678 malati affetti da parassitosi, filariosi e malaria sono stati orientati ai CSB.

  • Costruzione o ristrutturazione di 6 case per l‘accoglienza dei malati di tubercolosi (attività avviata nel 2013 e completata nel 2014).

  • Sensibilizzazione sulla tubercolosi per circa 228.109 persone: 15.665 visite a domicilio realizzate, 23 giornalisti formati, 400 cartelloni affissi, 9.944 riunioni comunitarie organizzate dai CoSan, 1.276 messaggi radiofonici sulla lotta contro la tubercolosi diffusi, 1 Giornata Mondiale contro la Tubercolosi organizzata con il Ministero della Popolazione.

  • 840 pazienti malnutriti (il 77% del totale) e le loro famiglie hanno ricevuto un aiuto alimentare durante i mesi della terapia:  l’86% dei tubercolotici ha terminato il trattamento ed è guarito. In totale sono state distribuite 125 tonnellate di cibo. Il supporto nutrizionale svolge infatti da coadiuvante al trattamento farmacologico, ma allo stesso tempo anche da incentivo per il completamento del trattamento stesso fino alla completa guarigione.

Il progetto prosegue con il consolidamento delle attività avviate. Dal 2015, a seguito della riduzione delle attività del Programma Alimentare Mondiale (PAM) nel paese, anche il supporto nutrizionale è finanziato dalla Fondation Assistance Internationale (FAI).

 

Direzione Regionale del Ministero Sanità, Fondation Médicale d’Ampasimanjeva, Foyer Tanjomoha, Centro “Aina”

Fondation Assistance Internationale

Fondi privati

Programma Alimentare Mondiale (aiuti alimentari in natura)

RTM Volontari nel mondo -  onlus - Codice Fiscale 80013110350