Seguici su Seguici su Facebook Seguici su Youtube

Promoting of Civil Society Dialogue in TranscarpathiaIl progetto si sviluppa in Transcarpathia, regione dell’Ucraina caratterizzata da una popolazione multinazionale.
Sul territorio infatti vivono circa 76 gruppi etnici  in prevalenza Ucraini, Ungheresi e Russi, ma anche Rumeni, Rom, Slovacchi, Tedeschi, Ebrei e Bielorussi.
Nella regione vi è un gran numero di organizzazioni no-profit impegnate a sostegno delle classi più emarginate e vulnerabili (rom, disabili, donne, giovani). Si tratta di organizzazioni e associazioni che, nonostante il loro impegno rilevante per la coesione sociale, non trovano il giusto riconoscimento a livello politico, non riescono a sviluppare e a consolidare dei legami con le autorità politiche locali, spesso indifferenti rispetto allo loro azione e poche interessate a coinvolgerle nei processi decisionali.
A questo si aggiunge il problema delle scarse risorse che hanno a disposizione le stesse organizzazioni no-profit per realizzare le loro attività e la difficoltà di lavorare in rete.
RTM interviene per rafforzare le capacità delle organizzazioni no-profit locali, facilitare il loro coinvolgimento da parte delle autorità politiche in modo da favorire la partecipazione attiva della società civile al processo democratico della regione.

Promoting of Civil Society Dialogue in TranscarpathiaIl progetto si sviluppa in Transcarpathia, regione dell’Ucraina caratterizzata da una popolazione multinazionale.
Sul territorio infatti vivono circa 76 gruppi etnici  in prevalenza Ucraini, Ungheresi e Russi, ma anche Rumeni, Rom, Slovacchi, Tedeschi, Ebrei e Bielorussi.
Nella regione vi è un gran numero di organizzazioni no-profit impegnate a sostegno delle classi più emarginate e vulnerabili (rom, disabili, donne, giovani). Si tratta di organizzazioni e associazioni che, nonostante il loro impegno rilevante per la coesione sociale, non trovano il giusto riconoscimento a livello politico, non riescono a sviluppare e a consolidare dei legami con le autorità politiche locali, spesso indifferenti rispetto allo loro azione e poche interessate a coinvolgerle nei processi decisionali.
A questo si aggiunge il problema delle scarse risorse che hanno a disposizione le stesse organizzazioni no-profit per realizzare le loro attività e la difficoltà di lavorare in rete.
RTM interviene per rafforzare le capacità delle organizzazioni no-profit locali, facilitare il loro coinvolgimento da parte delle autorità politiche in modo da favorire la partecipazione attiva della società civile al processo democratico della regione.

Promoting of Civil Society Dialogue in TranscarpathiaDurante il progetto è stato effettuato uno studio sulla realtà della regione interessata per analizzarne le necessità e i bisogni delle organizzazioni no profit, il loro rapporto con le autorità locali, le strategie e le politiche messe in atto per coinvolgere attivamente la società civile.
E’ stato realizzato un network cioè una rete per mettere in collegamento le varie realtà locali, sono state definite, insieme con gli attori coinvolti,  strategie e metodi per una proficua collaborazione tra loro, le organizzazioni e le associazioni beneficiarie attraverso seminari, workshop, sessioni di formazione tra cui uno “study tour” a Reggio Emilia, hanno acquisito conoscenze e competenze tecniche.
Infine l’intervento si è concluso con  la pubblicazione di un manuale tecnico che raccoglie tutte le “buone pratiche”e che servirà come strumento di consultazione a sostegno delle organizzazioni no profit.

 

Progetto concluso nel 2010.

 

RTM Volontari nel mondo -  onlus - Codice Fiscale 80013110350